Tag

, , , , , , , , , ,

Le cave di marmo di Carrara

Parlo di viaggi, perchè quest’estate le vacanze, anche se brevi, sono state la felice occasione di incontri dell’anima con luoghi, persone, colori, sapori e profumi. Rimangono, dopo essere rientrata, ispirazione per i mesi a venire. Da dove parto? Beh, dalla destinazione, vaga quanto affascinante: la Lunigiana. Il primo, straordinario incontro con la Lunigiana è stato quello con l’azzurro del mare, in lontananza, appena lasciata l’autostrada, mentre percorrevamo in moto le statali. Poi, è seguito, in una rete di stradine fra Massa e Carrara, il profumo, intenso quasi a stordire, del basilico: ci ha colpito con il suo cuore mediterraneo, e so che il verde e questo profumo, mi seguiranno ancora per molto, per le composizioni, per qualche sposa che oserà con me accostare fiori e aromi, sul limitare della porta che divide le stagioni. Poi, la pietra antica di Castelnuovo Magra. Stupefacenti, immense e stagliate contro un cielo estivo senza veli, le cave di marmo di Carrara ispireranno vasi colmi di peonie, statue avvinte da tralci di edera, tutto quello che può celebrare l’arte. Perchè il marmo può non destare nessuna emozione, ma quanto è stato creato con esso, è un dono di tutti per sempre.

Carrara

Così è Carrara, con i suoi colori sospesi fra terra e mare, come sono tutte le terre di confine, con un respiro di sale nella memoria: perchè non possa dimenticare, ecco nuovi toni da riportare nella vetrina della bottega, su vasi, su terracotte particolari…

Piscina dell’Agriturismo “Castel del Piano” Licciana Nardi

Stanchi del viaggio, a Licciana Nardi ci hanno accolto l’agriturismo “Castel del Piano”, ristrutturato con attenzione estrema a quella che era l’antica struttura del Castrum antico, e la simpatia attenta e mai invadente della sua proprietaria, che ringrazio dal profondo del cuore per averci regalato una sosta breve ma intensa, sicuramente da ripetere! Cosa dire della distesa d’acqua della piscina? Cosa dire dell’acqua, che è motivo ispiratore continuo…Altri aromi e profumi, nel vino bianco fresco assaporato a bordo piscina…

Un particolare del corridoio che porta alle camere, agriturismo “Castel del Piano”

Atmosfere chic, ricercata ma per armonizzarsi con la storia e la tradizione del Castello e del territorio…questi colori mi hanno conquistato, impossibile il contrario! Nicchie luminosissime, in cui dare grazie alla luce un ruolo da protagonista a semplici, essenziali composizioni con materiali naturali ricchi di eleganza…

Un viaggio di tutti i sensi, questo. Potevano mancare i sapori del territorio? No, non potevano. Ci hanno coccolato, insieme a del vino rosso corposo, nella splendida sala del camino del castello. Ho gustato ogni sapore, distinto dall’altro ma in un’armonia deliziosa: l’olio saporito, ma generoso e capace di esaltare il sapore della carne, servita calda, caldissima, come ci si aspetta da una tagliata, e ad un punto di cottura che ci ha fatto sorridere, tutti, beati. E il rosmarino! Questa vacanza ha amplificato tutti i sensi, l’ho passata sfidando me stessa a ricercare i sapori, i colori, i profumi, le differenze. Mi sono sentita un vero gourmet! Così dovrò essere nei prossimi mesi, per la mia bottega: un gourmet di fiori e accostamenti, per esaltare la loro natura e la loro bellezza, senza farne prevaricare uno dall’altro, alla ricerca…del bouquet perfetto, perchè no?
Veduta di Bagnone

Altra tappa, e potrei dire altra avventura gastronomica! Per sederci a tavola, siamo scesi nelle profondità di Bagnone, e dalla veranda, abbiamo potuto vedere il torrente scorrere, con tutte le luci, i rumori e i colori di questa cittadina ricavata dalla pietra. Verde, beige, e poi lanterne, ed erbe aromatiche…la creatività non va in vacanza…

Piazza centrale di Pontremoli

Ultima città visitata, ultimi colori e profumi, che sono riuscita a rubare con note segnate su un piccolo blocco e qualche disegno, appena abbozzato…tanto, con me era il compagno di viaggio, e di vita, e fotografo per eccellenza! Pontremoli è la fine di questo viaggio incredibile nelle sensazioni, e un punto di arrivo, ma per ripartire subito, con tante idee in testa e ogni ricordo ben presente nel cuore. Da ora in poi, non potrò fare a meno di soffermarmi di più, quell’istante che fa la differenza, fra le due tonalità di un fiore, fra un accostamento, fra un nuovo materiale, ed uno antico, la pietra, dei rami, delle radici, fiori spontanei, erbe preziose… una gran ricchezza, un’anima aperta, come una finestra, spalancata sul mondo!

Annunci