Tag

, , , , , , , , , ,

Mentre ancora e sempre cerco di esercitare la creatività estiva, centellino questi giorni di vacanza come un vino pregiato. Sono giorni quieti, ma nemmeno un secondo ne va sprecato. Perchè, come per un vino buono esiste un periodo di beva ottimale, per me questo periodo della mia vita è particolarmente prezioso. Inutile negarlo: certi anni della giovinezza non torneranno più, ma nemmeno certe incertezze, che mi rendono comunque molto caro guardare indietro. E’ ora di fare, di continuare a progettare, anzi di più. Ricordo che un faraone egizio, cui era stato predetto sarebbe morto giovane, pretese di vivere giorno e notte con mille fiaccole accese, per sconfiggere la morte, dormendo poco e vivendo molto, sempre, fino all’ultimo. Mi sono accorta che compongo fiori per gli altri, per vederli felici, per consolare un dolore, per festeggiare un cambio di vita, un traguardo, ma quasi mai per me. Da ora, sarà diverso: voglio fiori freschi ogni volta che sarà possibile, per me, per tenerli sulla scrivania, accanto alle matite colorate. Ecco, voglio dare sempre colore alla mia vita. Senza colore, non vale la pena di fare nulla. Anche quando sarà difficile, mi farà bene avere colori e profumi accanto a me. Credetemi, senza colore non vale la pena affrontare nessuna nuova avventura, nessun cambiamento, nessuna decisione. E allora: guardatevi intorno, guardatevi dentro, ma cercateli, i vostri colori. Non rinunciate, anche se vi sembra stupido o inutile farlo. Vi assicuro, da qui, in mezzo alle mie stoffe, ai pennarelli e alle matite, in m ezzo ai libri di composizione floreale, in mezzo ai ritagli di giornale finalmente ordinati, in mezzo alle foto: è l’unica cosa che conta! Buona estate.

Annunci