Tag

, , , , , , , , , , , ,

Domenica Scilla e Dimitri si sono sposati. Dotati di enorme simpatia e di un invidiabile spirito zen, oltre che di un gruppo di amici storici e di affetto compatto, hanno scelto come tema il lilla della lavanda e l’arancio. Inutile dire che mi sono divertita un mondo, a rincorrerlo, quel tema. I due colori hanno popolato le partecipazioni, in cui la protagonista è stata Mia, la loro bambina, le bomboniere, delle stupende (e ottime!) demi-bouteilles di vino, i centrotavola, insomma tutto quanto ha fatto parte della magia della giornata. Menzione d’onore? Più d’una: innnanzi tutto, agli sposi, cui sono legata davvero da grande affetto. Ai loro amici, con la A maiuscola. Alla location, l’ Antico Podere di Rezzano, splendida oasi in mezzo al verde, biglietto da visita l’edera!, e alla cortesia deliziosa, alla disponibilità, all’entusiasmo con cui la Signora Pinuccia e la sorella si dedicano agli sposi. Mi sono sentita a casa, compresa e sostenuta in ogni momento: se dovessi sposarmi ora, andrei sicuramente lì! Ai coniglietti, che saltellavano tranquilli per i prati intorno alla casa padronale, senza alcun pericolo. Al servizio impeccabile e cordiale ma mai invadente dello staff del ristorante.  Alla torta: una meravigliosa, fragrante, freschissima crostata di frutti di bosco, che farà per sempre da pietra di paragone con le altre torte che assaggerò. Sarà dura eguagliarla. Alla piscina, uno specchio d’acqua azzurro illuminato nella notte, che invogliava ad un tuffo. Non posso dimenticare Morena, che mi ha assistito indomita, e Luca, mio compagno di vita e di lavoro, che ha fotografato per me i particolari che mi hanno esaltato, commosso, divertito. Ecco una galleria da rivivere con voi!

Annunci